Inter-Palermo: Icardi ritrova il gol, ma non la vittoria. Finisce 1-1 tra i fischi

A San Siro i nerazzurri non vanno oltre il pari, mostrando un gioco ancora acerbo, lento e con pochissime idee. Bravo il Palermo, ancora una partita di carattere

0
Inter-Palermo
Inter-Palermo

Inter-Palermo non va oltre l’1-1. E il pari in casa somiglia ad un’altra sconfitta dopo quella con il Chievo. Il pareggio arriva solo perchè Andelkovic si dimentica di marcare Icardi nell’area piccola, una cosa da nulla. Altrimenti staremmo a parlare di un vero e proprio miracolo Palermo. Non è tutto sbagliato o da rifare, ma c’è tanto da sistemare. Anche De Boer dovrà cambiare valutazioni tecniche e tattiche, e presto. 5 punti di distacco in 2 gare non sono preoccupanti, ma sono pur sempre un allarme. E i fischi di San Siro ne sono testimone.

Buon inizio del Palermo, poi esce l’Inter e.. il caldo! Come accaduto sabato durante Lazio-Juventus, anche qui 2 minuti di time out concessi dall’arbitro.

Inter-Palermo inizia con i rosanero che si spingono avanti e al 7′ su calcio di punizione Goldaniga da solo non centra la porta. Partita che non stenta a decollare, squadre che si studiano e pochezza di idee. Lo dimostra che bisogna aspettare il 32′ per edere la prima occasione per l’Inter: portiere non piazzato, tiro di Medel e respinta di Andelkovic sulla linea. Prendono fiducia i nerazzurri che al 35′, su angolo di Banega, ci provano con Miranda di testa, ma il tiro sfiora il palo. 2 minuti, altra pennellata di Banega (stavolta su azione) e Murillo la mette fuori. Da annotare un’uscita scriteriata di testa di Handanovic al 42′: Aleesami non calcia, poi Hiljemark spara in tribuna.

Nella ripresa, passa subito il Palermo. Pareggia Icardi, ma non basta. Finisce 1-1 tra i fischi di San Siro.

Secondo tempo appena iniziato quando al 3′ il Palermo clamorosamente passa in vantaggio: Rispoli calcia, Santon devia e spiazza Handanovic. Replica subito l’Inter al 6′: cross di D’Ambrosio dalla trequarti, girata di testa di Perisic tra le braccia di Posavec. Al 17′ bella botta diagonale di D’Ambrosio: il portiere rosanero si tuffa e manda in angolo. Non convince la fascia sinistra dell’Inter a De Boer, che cambia i protagonisti: al 23′ fuori Santon e Perisic, dentro il giovane Miangue e Candreva. E cambia subito la partita. Passano 2 minuti e su punizione di Banega, Icardi libero di testa manda di poco alto. Al 27′ finalmente a Icardi arriva un cross da Candreva: Andelkovic lo dimentica e lui segna. Inter-Palermo 1-1. Al 32′ altro cross di Candreva per Eder che di testa sfiora il gol del 2-1. Regge il Palermo, non sfonda l’Inter. E le squadre tornano negli spogliatoi tra i fischi di una perplessa San Siro.

LEAVE A REPLY