Champions League, Juve con Siviglia e Lione. Napoli con Benfica e Dinamo Kiev

Urna favorevole per Juventus e Napoli, che beccano squadre abbordabili nella fase a gironi della massima competizione europea. Bianconeri con Lione, Dinamo Zagabria e Siviglia. Azzurri con Benfica, Dinamo Kiev e Besiktas

0
Champions League
Champions League

Era da tempo che non si vedeva un sorteggio di Champions League così. Finalmente la fortuna sembra sorridere alle italiane, che si ritrovano in gironi più che fattibili. La Juventus, che a Montecarlo ha continuato a trattare il trasferimento di Matuidi, trova Siviglia, Lione e Dinamo Zagabria. Ancora meglio il Napoli: Benfica, Besiktas e Dinamo Kiev. Un’occasione d’oro per passare agevolmente agli ottavi. Girone semplice anche per Ranieri e il Leicester, mentre per Ancelotti l’unico dubbio potrebbe essere il primo o il secondo posto, conteso con l’Atletico di Simeone. Da semifinale, infine, Barcellona-Manchester City.

Juventus e Napoli da ottavi: impossibile fallire questa ghiotta occasione.

Il cammino verso gli ottavi di Champions League non è poi così impegnativo per le compagini italiane. La Juventus di Allegri trova un solo vero rivale nei gironi, il Siviglia di Sampaoli, decisamente cambiato rispetto all’anno scorso. Il gioco adesso lo imbastisce Vazquez e si prospetta un bel “derby palermitano” fra lui e Dybala. Da 3 stagioni, il Siviglia vince l’Europa League, ha fatto soffrire non poco il Real nella finale di Supercoppa. E l’anno scorso ha mandato i bianconeri al secondo posto del girone. Il Napoli, invece, inizierà a Kiev, contro una Dinamo lontana anni luce da quella ammirata ai tempi di Shevchenko. Benfica e Besiktas non possono preoccupare e seppur orfana di Higuain, De Laurentiis sta arricchendo una panchina povera di giocatori. I valori tecnici per superare il turno ci sono tutti: Insigne, Callejon, Mertens, Hamsik, Allan e gli altri non possono temere turchi e ucraini.

Fortunati anche i nostri mister Ranieri e Ancelotti, che dovrebbero portare Leicester e Bayern agli ottavi. Guardiola contro il passato: Barcellona-City è una semifinale.

Il Leicester trova sul suo cammino Porto, squadra non insuperabile a meno di “follie” dei giocatori, Bruges e Copenaghen. Potrebbe compensare l’inesperienza dei suoi in coppa con il ritmo da Premier e una gestione tecnica all’italiana. Il Bayern, invece, un avversario ostico ce l’ha: con l’Atletico di Simeone si sfideranno per primo e secondo posto. Non sembra che PSV e Rostov possano opporsi a chi l’anno scorso si è giocato la semifinale. Occhi puntati anche sul girone del Barcellona, che trova sul suo cammino il Manchester City dell’ex Guardiola. Un doppio scontro che sa già di semifinale.

LEAVE A REPLY