Cagliari-Roma, i giallorossi sprecano il vantaggio di 2 reti. Pareggia il Cagliari

Ottima Roma nel primo tempo, che però resta dentro al tunnel: a Cagliari spreca 2 gol di vantaggio e prima Borriello poi Sau raddrizzano la partita. Finisce 2-2

0
Cagliari-Roma
Cagliari-Roma

Cagliari-Roma è un elogio alla follia. Perchè non è possibile che una squadra che si professa contendente al titolo si possa permettere di sprecare un vantaggio di 2 reti e farsi rimontare una partita vinta. Il Porto non è per niente alle spalle, e Spalletti lo dimostra inserendo al 20′ del secondo tempo Fazio, un difensore centrale, per Perotti, unica punta, e passando alla difesa a 3. Mancanza di sicurezza evidente e 2-2 della neo promossa, che ha gli stessi punti dell’Inter di De Boer, con la differenza che una big i sardi l’hanno già incontrata.

Parte benissimo la Roma, non reagisce il Cagliari: Perotti su rigore porta la Magica in vantaggio.

Partono benissimo i giallorossi al 2′ grazie ad un incontenibile Bruno Peres sulla sinistra, che calcia di piatto sull’esterno della rete. Giocano bene gli esterni, e con Bruno Peres dalla sua El Shaarawi si esalta, Isla non lo contiene e lo atterra in area. Calcio di rigore per la Roma e rete immediata di Perotti. Il Cagliari soffre davvero la Roma, ma solo per i primi 20 minuti, quando il centrocampo era troppo lontano dalla difesa e permetteva ai giallorossi di giocare il loro calcio migliore. Accorciate le distanze, i sardi soffrono meno: se ne accorge la Roma al 34′, quando vede Borriello tirare la bordata e Szczesny respingere con i piedi. E al 44′ prendono pure un palo, sempre con il centravanti ex giallorosso. Cagliari-Roma va all’intervallo sul risultato di 1-0 per la Roma, ma si vede già che la squadra di Rastelli meriterebbe il pari.

Nella ripresa, raddoppia Strootman, accorcia Borriello, pareggia Sau. Roma, hai fatto la stupida anche stasera.

Inizia la ripresa e Strootman buca Storari. Cagliari-Roma 2-0 e tanti saluti? Ma quale! Il Cagliari non molla e dopo 10 minuti Borriello trova la via del gol. Giallorossi che reagiscono al 66′ con una bordata di Dzeko, respinta da Storari e 3 minuti dopo con Bruno Peres. Il portiere respinge come può e Dzeko non trova il modo di battere a rete. Poi cresce il Cagliari, Spalletti passa alla difesa a 3 e Sau firma la rete del definitivo 2-2, a pochi minuti dal termine della gara. Nel recupero il nuovo capitano Florenzi con un colpo di testa sfiora il 3-2, ma per quanto visto il risultato è giusto.

LEAVE A REPLY